Home > Glossary > Musicology of Electroacoustic Music [MEM] > Schaefferian Theory > Solfège > Italian definition

Italian definition

Solfeggio (Solfège)

Il termine, inteso nel senso rinnovato datogli da Pierre Schaeffer, significa l’arte di esercitarsi ad ascoltare meglio (« l’art de s’exercer à mieux entendre »). Si tratta di un approccio sperimentale e realistico (« expérimentale... et réaliste ») all’oggetto sonoro, un modo di diventare coscienti dei materiali musicali staccandosi da qualsiasi preconcetto, facendo riferimento solo a ciò che viene udito.

E’ un solfeggio che non passa per la notazione (« SOLFÈGE GÉNÉRALISÉ »), perché è inteso per essere applicato a tutto lo spettro dei suoni esistenti o che possono essere creati, e non solamente ai suoni della musica tradizionale ad altezza definita che vengono prodotti da un numero limitato di strumenti. E’ un solfeggio situato più nell’area dell’ascoltare (l’ENTENDRE) che del fare (FAIRE), è descrittivo piuttosto che operativo. I criteri di base non sono espressi in simboli che porterebbero a creare delle nuove partiture, bensì ad approfondire l’atto dell’ascolto, in modo tale da scprire il potenziale musicale dei suoni, precedente ad ogni atto di notazione o composizione.

Si incarna in cinque operazioni cllocate all’interno del programma di ricerca musicale (PROGREMU). Durante l’operazione di solfeggio, ogni oggetto sonoro o criterio viene situato individualmente in tipi (typologies), in classi (morphologies), in generi (caractériologies) e in specie (analyse). Le ultime tre sono piuttosto delle ipotesi all’interno del panorama teorico, mentre le prime due sono molto dettagliate (Parafrasato da Michel Chion (1983). Guide des Objets Sonores. Eds. Buchet/Chastel, Paris).

sabato 5 maggio 2007, di Pierre Couprie