Home > Bibliography > Bibliography (Italian) > Fusione spettrale e creazione di immagini uditive

McADAMS, Stephen

Fusione spettrale e creazione di immagini uditive

1982

Bollettibo LIMB (Bolletino del Laboratorio permanente per l’informazione musicale della Biennale), a cura di A. Vidolin, N. Polo e D. Torresan, Venezia, La Biennale di Venezia. 36-51.

Stephen McAdams analizza il processo percettivo che permette di costruire immagini sonore dell’ambiente. L’ascolto abituale Ŕ sintetico piuttosto che analitico, come viene sottolineato da Helmholtz. Mutuando la sua tesi dalla teoria della Gestalt, McAmans formula i concetti di fusione (elementi simultanei sono raggruppati in entitÓ separate) e fissione (separazione di correnti uditive continue), e presenta un modello teorico dei processi percettivi. Fusione risponde a tre leggi: l’armonicitÓ, la modulazione cordinata, la familiaritÓ. La fissione dipende da vari fattori: asincronia dell’attacco del suono, asincronia di attacco della modulazione coordinata, correlazione temporale fra le modulazioni.

lunedì 19 novembre 2007, di Rob Weale

Tutte le versioni di questo articolo: [English] [italiano]